Il progetto

Un metodo e un’associazione di produttori, ma soprattutto un nuovo modo di leggere il Nebbiolo in rapporto al suo territorio d’origine, in una nuova forma. La bolla.

Sergio Molino, enotecnico con la passione del Nebbiolo, dopo anni di raccolta di analisi su ogni parte del grappolo e di sperimentazioni in vigna comprende che ogni vigna di Nebbiolo da grande rosso ha un potenziale inespresso e così mette a punto un metodo dal duplice risultato: ottenere un rosso sempre migliore e creare uno spumante a base Nebbiolo. Dalla stessa vigna, dallo stesso grappolo, dalla stessa vendemmia. Come? Destinando la parte con maggiore acidità del grappolo, la punta, a produrre un metodo classico, e la parte superiore dello stesso a giovare dell’intero processo di maturazione per arricchire il grande rosso a cui è destinato. 

Nel 2010 il progetto Nebbione parte con 6 aziende – localizzate nelle Langhe, in Alto Piemonte e in Valle d’Aosta – che accettano di seguire le regole di Molino: produrre un metodo classico blanc de noir 100% uva nebbiolo, rigorosamente dalle punte dei grappoli, 45 mesi di permanenza sui lieviti. 

Quelle 6 aziende – e altre aggregatesi in seguito – oggi possono raccontare un vigneto con due vini di pari invecchiamento in cantina.

L’obiettivo futuro del progetto è poter esplorare in questo modo altri territori del vitigno Nebbiolo.

Sergio Molino
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: